Buffer

Ricette con gli avanzi di Capodanno

Chi di voi non è sommerso dagli avanzi di cibo di ieri sera? No? Siete proprio sicuri che non vi siano avanzate delle fette di cotechino, un po’ di pesce o del panettone?
Se la risposta è ancora no, vuol dire che siete bravi a fare la spesa e a gestire la preparazione dei piatti. Se invece la risposta è positiva, ecco alcune ricette con gli avanzi di Capodanno, per poter recuperare quello che avete in casa e festeggiare il 1 gennaio in modo originale ed eco-compatibile!

Ricette avanzi Capodanno: come riciclare il pesce delle feste
Che voi abbiate del salmone, un’orata o una spigola, in questo caso, non fa alcuna differenza: potete riciclare tutto il pesce che avete con pochi e semplici trucchi!

1) Un’insalata russa con pesce: da servire come antipasto o secondo piatto, l’insalata di recupero che vi propongo vi permette di riutilizzare e portare in tavola non solo gli avanzi di pesce, ma anche tutte le verdure che avete preparato per il cenone di ieri sera (ad eccezione di quelle impastellate e poi fritte.
Basta sbriciolare il pesce cotto avanzato e unirlo alle verdure lessate (o cotte in altro modo) tagliate a cubetti, aggiungere della maionese (o se volete dello yogurt bianco al naturale con un pizzico di pepe), mescolare e servirla come una sorta di insalata russa.

2) Potete farne un ragù di mare semplice e leggero:
fate scaldare una padella a fuoco medio, per un paio di minuti, poi unite appena un filo d’olio, lasciate scaldare bene, poi aggiungete uno spicchio di aglio e fatelo dorare, unite dei pachino tagliati a metà (oppure un sugo semplice di pomodoro, se preferite) , salate a piacere e quando avranno tirato fuori la loro acqua, sbriciolate il pesce cotto avanzato e unitelo al sughetto di pachino!
In questo modo, avrete un ragù di pesce per condire mezze maniche, penne o rigatoni, ma anche fusilli: insomma tutta la pasta corta che volete!
alternativa

Ricette avanzi Capodanno: 2 ricette per riciclare il cotechino avanzato
1) Potete riciclare il cotechino cotto per preparare un condimento per la pasta: tagliate le fette di cotechino a dadini, metteteli in una padella caldissima e fateli saltare con un filo d’olio per 3-4 minuti, poi unite dei pachino tagliati a metà e aggiungete il composto alla  pasta lessata, rifinite con delle scagliette di parmigiano e servite!

2) In alternativa, sbriciolate le fette di cotechino e riducetelo ulteriormente usando la mezza-luna (o un coltello da carne); in una terrina sbattete 2 uova, aggiungete mezzo abicchiere di latte e un cucchiaio di amido di mais (o farina), qualche filo di erba cipollina a pezzetti e mescolate bene fino ad ottenere una crema omogenea, unite i pezzetti di cotechino, mescolate ancora e usate l’impasto per fare delle crespelle.

Ricette con gli avanzi: come riciclare le lenticchie
1) Mettete tutte le lenticchie cotte avanzate in una pentola con un po’ di acqua (che siano al pomodoro o in bianco è la stessa cosa), fatele cuocere un quarto d’ora/venti minuti, poi frullatele e utilizzate la crema ottenuta per condire delle fette di carne arrosto, oppure – più semplicemente – potete impiegarlo come paté da spalmare sulle bruschette.

2) In alternativa, potete frullare le lenticchie cotte fino ad ottenere una crema molto densa e compatta, aggiungere del parmigiano grattugiato, spezie ed erbette a piacere, e mescolare il tutto: potete farne delle polpette o degli hamburger da cuocere semplicemente in padella con un filo d’olio.

Riciclare gli avanzi del panettone
Il panettone in casa può diventare un vero e proprio incubo! All’inizio è ben accetto, si assaggia, si mangia una fetta, poi mezza, poi lo si mangia a colazione…ma con il trascorrere dei giorni rischia di annoiare! Non a caso è uno dei cibi più diffusi (per giorni e giorni) nelle case degli italiani, che finisce più frequentemente nella spazzatura.
In realtà ci sono tanti modi per recuperarlo, sia per farne dei piatti salati che dolci:

Piatti salati:
1) Potete utilizzare il panettone tagliato a fettine e farne delle lasagnette monoporzione farcite con formaggio e ciauscolo (oppure nduja, o qualsiasi altro salume spalmabile).

2) In alternativa, potete tagliare il panettone a dadini (o a sigarettine), aggiungere un filo di latte e mescolare e preparare così un ripieno per degli involtini di carne (fettine di vitella) o di pesce (tonno o pesce spada).
In generale: potete utilizzare il panettone al posto del pane raffermo (sempre leggermente ammorbidito nel latte) per farne delle polpette di carne o di tonno in scatola.

Ricette avanzi Capodanno: dolci con panettone avanzato
1) Per recuperare il panettone vi propongo la mia ricetta delle praline di ricotta in granella di pistacchi (o la frutta secca avanzata ridotta in granella, come noci, nocciole, arachidi): basta sbriciolare le fette di panettone, bagnarle con un bicchierino di liquore, unire la ricotta setacciata e mescolare fino ad ottenere un impasto denso, poi potete farne delle palline, tuffarle nella granella di frutta secca e farle riposare in freezer per un’ora circa prima di servirle.
riciclare-il-panettone-praline-con-ricotta-e-granella-di-pistacchi

2) In alternativa, potete realizzare delle cupolette di panettone con crema al limone e mele:
tagliate il panettone a fette non troppo spesse, ammorbiditele  leggermente con un filo di latte (o liquore) e utilizzatele per foderare delle coppette di ceramica (quelle che vanno anche in forno), riempitele di crema pasticcera al limone e fettine di mela tagliata sottile, chiudete con un’altra fetta di panettone appena ammorbidita (sempre con latte o liquore) e ripassate in forno 10 minuti, quindi sfornate, lasciate freddare qualche minuto e servite.

cupolette-di-panettone-ripiene-di-crema-e-mele

Provate anche la ricetta dei mini panettoni per riciclare noci e ciliegie candite!

Ricette avanzi Capodanno: come riciclare il pandoro
Per recuperare il pandoro avanzato, vi propongo un modo semplicissimo (visto che si tratta di un dolce piuttosto grasso e calorico): basta grigliare le fette di pandoro in forno, fino a doratura, e utilizzarle come fette biscottate. Per impreziosirle potete servirle con dello sciroppo d’acero, oppure miele o marmellata di agrumi.

2) Come seconda idea, vi propongo questa ricetta che ho sperimentato lo scorso anno: Coppette di crema di agrumi, scorzette di arancia e cioccolato.
Bagnate le fette di pandoro con del limoncello e utilizzatele per foderare delle coppe da gelato, copritele con della crema all’arancia e servitele con delle scagliette di cioccolato fondente e scorzette d’arancia.

Riciclare il torrone:
1) Semifreddo al torrone con marron glacé (e tutta la frutta secca che vi avanza e volete recuperare): sciogliete il torrone (sia bianco che al cioccolato) insieme ad una tazzina di acqua in un pentolino e lasciatelo sul fuoco fino quando non sarà diventato cremoso, poi unitelo alla ricotta setacciata (circa 250 grammi), alla frutta secca che avete, dei marron glacé a piacere e amalgamate tutto fino ad ottenere un composto omogeneo, trasferitelo in uno stampo da plumcake foderato con pellicola e lo mettiamo in freezer per almeno 2-3 ore, poi servitelo.

Per riciclare la frutta secca avanzata
1) Per evitare di vedere per mesi e mesi la frutta secca di Natale, vi consiglio di utilizzarla per condire la carne o il pesce che cucinerete nei prossimi giorni; ad esempio potete preparare un’arista con dei fichi secchi o dei datteri, sempre che vi piaccia il connubio dolce-salato.

2) In alternativa, potete preparare un dolce molto semplice: in una terrina, mescolate 100 g di zucchero con 2 uova e sbattete con una frusta fino ad ottenere una crema spumosa, aggiungete un filo di latte, poi unite 70 g di burro sciolto, 200g di farina 1 setacciata, mezza bustina di lievito, e mescolate bene per sciogliere gli eventuali grumi.
Quando avrete ottenuto un composto omogeneo, aggiungete tutta la frutta secca a pezzettini che volete e scagliette di cioccolato (o torrone al cioccolato), mescolate e mettete in uno stampo da ciambellone, fate cuocere a 160 gradi per 50 minuti circa, poi sfornate e lasciate freddare.

3) Se proprio non avete voglia di dolce, potete mettere la frutta secca nell’impasto del pane, oppure farne delle focaccine monoporzione, che sono buone e anche carine da vedere!

Summary
Recipe Name
Ricette con gli avanzi
Published On
Preparation Time
Cook Time
Total Time
Average Rating
4 Based on 1 Review(s)
Print Friendly

Lascia un Commento