verdiana
Mi chiamo Verdiana Amorosi, ho 34 38 anni, vivo a Roma, ma mi sento a casa in qualsiasi posto del mondo. Adoro i viaggi, la cucina, i libri, le camminate all’aria aperta e i paesaggi provenzali. Dopo la laurea in lingue e letterature straniere, ho deciso di dedicarmi al giornalismo, sono diventata pubblicista e dopo alcuni anni di collaborazioni in vari settori ho virato definitivamente verso il web marketing. Oggi mi occupo di SEO e web marketing e – oltre ad adorare il mio lavoro e il mondo internet – ho una grande passione per il cibo sano e di qualità. Ho seguito corsi di cucina e panificazione e nel tempo libero mi diverto a sperimentare nuove ricette o a rivisitare quelle tradizionali.

Esperienze culinarie di qualità: perché?

L’obiettivo del blog è fornire spunti, informazioni, riflessioni e consigli per riconoscere la qualità dei cibi che mangiamo fuori casa e riprodurre nella nostra cucina ricette sane. All’interno del blog troverete piccole e utili guide per mangiare in modo consapevole e vivere così “esperienze culinarie di qualità“.

Qualche riflessione su di me
A 30 anni 38 non è possibile essere geek ed appassionate di cucina senza avere un blog!
In realtà, negli anni scorsi, i tentativi di aprire un diario online sulla cucina sono stati tanti, ma tutti mal riusciti o abbandonati subito; ecco quindi il mio vero primo blog di cucina, che nasce dall’esigenza di raccogliere quelle ricette che ho sempre appuntato in qualche posto della mia testa (chissà dove!) e mai sul mio fantastico quaderno cartaceo a fiori, che oggi – inzeppato di ritagli di giornali, appunti veloci, schede in cartoncino e libricini culinari di vario tipo – rischia di esplodere da un momento all’altro.

Quello che leggete è semplicemente un diario online, un autentico web log, come si diceva una volta, per non perdere gli appunti e le nozioni culinarie che prima o poi – inevitabilmente – dimenticherò…
Non mi è mai piaciuto parlare di me, ma in realtà non posso negare che ogni ricetta riportata qui sopra è inevitabilmente collegata ad un momento particolare della mia vita, ad una persona o ad una situazione. Insomma, scrivere su questo blog è anche un’occasione per riportare alla mente quei momenti di vita che rischiano di allontanarsi e perdersi definitivamente nell’oblio.

La cucina di qualità, i viaggi, la scoperta di nuove realtà gastronomiche e sapori autentici sono da sempre le mie grandi passioni: il cibo è l’unico strumento di comunicazione universale, in grado di trasmettere valori tradizionali e far conoscere così usanze e abitudini di popoli lontani e diversi.

chi sono e cosa faccio

io e heinz beckDa circa un anno – con le mie ricette spiegate passo per passo – sono ospite fissa, tutte le domenica alle ore 10:00, di RadioMondoforYou, e recentemente sono stata ospite della trasmissione “Bel tempo di spera” di TV2000.

Volete dei suggerimenti per un piatto o menu particolare? Scrivetemi

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly

5 thoughts on “Verdiana Amorosi: chi sono

  1. Ciao sono francesco, in passato ho letto una bellissima poesia sul morzello catanzarese, ma non ricordo l’autore; Se la conosci la potresti pubblicare ? Ciao sei bravissima. Grazie.

  2. Ciao Verdiana, sto provando a fare i tuoi biscotti crusca e cacao ma qualcosa non funziona: l’impasto è asciutto e i biscotti non riesco a tenerli insieme cioè non riesco a farne delle palline come tu scrivi nella ricetta, devo metterci più acqua? Grazie se vorrai rispondermi.
    Ciao Lucia

  3. Ciao, Verdiana! Ti scopro oggi xkè cercavo su internet delle ricette cn la farina di segale ke ho comprato l’altro giorno x la prima volta. Ho quindi preso nota della tua ricetta della focaccia dolce/salata cn farina di segale ke inizierò a fare tra qualke minuto. Volevo kiederti di approfondire le ricette “veg: vegetariane e vegan”, aggiungendone tante altre e variando sui cibi e le portate. Bè, certo, io sono golosa di pizze/focacce/rustici e di tanto altro ma vorrei avere più fantasia in cucina e fare dei piatti (soprattutto secondi) ke nn siano le solite insalatine. Sono una quasi vegetariana (è un pò difficile slegarsi completamente da carne/pesce!) ma soprattutto sono diabetica (faccio insulina) sono obesa e cn la sindrome metabolica (xciò devo stare attenta a colesterolo/trigliceridi/pressione oltre ke alla glicemia) e di conseguenza i miei “alimenti consentiti” sono davvero poki! 🙁 In attesa di andare da un nutrizionista, x ora i miei alimenti consentiti sono solo: acqua, thè, caffè, vino bianco solo x la cottura di cibi, latte scremato, yogurt magro, pasta (max 80 gr), riso (max 80 gr), legumi, verdure, tacchino, pollo, coniglio, cavallo magro, fesa/lonza/braciola di maiale, spigola, orata, sogliola, merluzzo, sgombro, tonno, vitello di mare, speck, prosciutto crudo, bresaola, mozzarella, robiolino, caciotta, ricotta, Jocca, Bel paese, pane toscano, pane pugliese, rosetta, baguette, pane integrale, olio e.v. d’oliva, olio di semi/mais/girasole (tutti gli olii max 2 cucchiaini a pasto), mele, pere, pesche, arance, mandarini, susine, albicocche, melone, cocomero, fragole, pompelmo, kiwi (max 2 frutti al dì), salsa di pomodoro, senape. Fine. Tutto qui. Ora mi leggo un pò le tue ricette light ma ti pregherei di dare più spazio alla cucina vegetariana/vegana. Ke fai, mi aiuti? 🙂 P.s.: poi ti racconto come mi è venuta la focaccia di segale e la torta di mele di segale…. oggi, a quanto pare, sto in fase di rinnovamneto culinario 😛

    1. Ciao Annamaria,
      Mi spiace per tutti i problemi e gli inconvenienti che hai, ma con un po’ di fantasia c’è la caveremo bene! Certo che ti aiuto, sto qui per questo!
      In realtà, i cibi che puoi mangiare non sono tanto pochi, con i legumi e lo yogurt si possono fare tante cose! Comunque, mi attrezzerò per arricchire il mio blog con ricette che rispondano alle tue esigenze, ma intanto dai uno sguardo alle ricette light, ricette con verdure, quelle vegetariane e le ricette con pesce. Ci sono tanti spunti utili.
      In generale, se ti vuoi fare qualche dolcetto, sostituisci lo zucchero con la stevia, la farina 00 con quella di segale, al limite mista con quella di grano duro che contiene meno zuccheri, per aromatizzare usa la buccia grattugiata di limone o arancia e al posto del burro usa 1 vasetto di yogurt bianco al naturale. Io faccio i muffin così, quindi puoi vedere anche i miei dolci light, nella sezione “ricette light”.
      A presto, un abbraccio
      Verdiana

      1. uao!! sei magicaaaaaa!!! leggerò cn attenzione un pò tutte le ricette come mi hai suggerito e graziissimo x i primi consigli ke mi hai dato oggi 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *