Buffer

Ricette per il pranzo di Natale

Qualche spunto per il menu del 25 dicembre? Ecco la mia personale carrellata di ricette per il pranzo di Natale. Gli ingredienti e le preparazioni suggerite in questo post nascono dal tentativo di conciliare (e mettere sul tavolo) i sapori classici della tradizione italiana con uno spirito più innovativo e fusion.

Alcune ricette sono originali e sfiziose, altre più classiche e tradizionali, ma tutte accomunate da ingredienti nostrani e natalizi, come carni, salumi e formaggi, pasta fatta in casa e gallina ripiena, per terminare con il panettone autoprodotto!

Come per le ricette della Vigilia, anche in questo caso, ho dosato gli ingredienti per 4 persone, ma se avete molti ospiti basterà aumentare le dosi.

Barchette di pasta brisé con mousse di prosciutto cotto, verza e formaggio
barchette-di-brise-con-mousse-di-prosciutto-e-verza
Semplici e alternative, queste simpatiche e golose barchette si prestano per tante occasioni differenti: non solo per le feste natalizie, ma anche per buffet e aperitivi, compleanni e cerimonie!

Rotolini di crepe, con salsiccia, verza e formaggi
rotolini-di-crepe
Le crepe (o crepes) fanno molto Natale e la loro natura versatile le adatta ad ogni tipo di occasione: dall’antipasto sfizioso al primo piatto ricco ed abbondante, magari farcito con mozzarella, funghi e pomodoro, per arrivare alla versione dolce, farcita con marmellata, crema o nutella.
Ma se invece della frittella classica facessimo dei rotolini da farcire e tagliare a fette? Il successo è assicurato!
Canaderli: la ricetta autentica da un maso altoatesino
ricetta-dei-canaderli
La ricetta dei canederli che vi propongo arriva direttamente dalla Val Passiria, dove la scorsa estate le proprietarie del maso in cui abbiamo alloggiato mi hanno fatto vedere – passo dopo passo – la procedura per preparare i mitici canederli allo speck!
La sera in cui siamo andati in cucina per seguirne la preparazione, ne abbiamo mangiati ben 4 ciascuno, una vera e propria estasi culinaria: da qui il nome “canederlo experience”.

Ingredienti
400 g di pane raffermo
150 g di speck
mezza cipolla
olio extra vergine di oliva (oppure un dado di burro)
una tazza di latte (abbondante)
2 cucchiai di farina
3 uova
sale
pepe
erba cipollina
burro (a volontà, perché serve per condirli!)

Preparazione:
1)  Scaldate una padella per un paio di minuti, poi versate l’olio (o un dado di burro), lasciatelo qualche minuto, poi unite la cipolla a dadini, fatela imbiondire, quindi aggiungete lo speck tagliato a dadini e proseguite la cottura per circa 10 minuti.

2) Nel frattempo sminuzzate il pane raffermo in una terrina capiente, aggiungete il latte, le uova, la farina e mescolate, quindi unite lo speck con la cipolla, l’erba cipollina e impastate fino ad ottenere un composto simile a quello delle polpette.

unite-il-pane-sbriciolato-lo-speck-l-erba-cipollinatutti-gli-ingredienti-dei-canaderli

3) Prendete un po’ di impasto alla volta e formate delle polpette del diametro di circa 5 cm. A questo punto i canederli sono pronti da cuocere:
come-fare-i-canederli
tuffateli nell’acqua bollente salata e lasciateli bollire per circa 15 minuti, poi scolateli delicatamente, sistemateli su un piatto da portata e conditeli con del burro fuso colato ed erba cipollina!

 

Tortellini: la ricetta per farli in casa velocemente
Chi l’ha detto che fare i tortellini a casa è un’impresa lunga e difficile? Seguendo questa ricetta – passo per passo – realizzerete dei tortellini casarecci, che potrete condire come volete: con un semplice sugo di pomodoro, con verdure di stagione, oppure in brodo!

come-fare-i-tortellini
Ingredienti per la pasta:
400 g di farina rimacinata di grano duro
4 uova grandi da allevamento all’aria aperta
1 pizzico di sale
Per il ripieno:
200 g di prosciutto crudo tagliato a fette non troppo sottili
2 fette di mortadella spessa 1 cm circa
una salsiccia fresca di maiale

Preparazione:
1) Mettete la farina sul vostro piano da lavoro e fate un buco al centro, dove metterete le uova e un pizzico di sale, mescolate – incorporando mano a mano la farina – e impastate per qualche minuto.

2) Quando avrete ottenuto un impasto omogeneo, liscio ed elastico, mettete la pasta in una terrina, copritela con un panno e lasciatela riposare per almeno 15-20 minuti.

3) Preparate l’impasto per il ripieno: tagliate il prosciutto e la fetta di mortadella a dadini, sbriciolate la salsiccia, mettete tutto nel mixer e frullate fino ad ottenere un impasto omogeneo.

4) Riprendete la pasta all’uovo, infarinate il vostro piano da lavoro con della semola e stendete la pasta con il mattarello fino ad ottenere uno strato di 3-4 mm.
Dividete lo strato ottenuto in 4-5 pezzature e passate ogni striscia nella macchinetta per la pasta sfoglia, in modo da assottigliarla (in alternativa potete farlo tranquillamente con il mattarello, ma ci vorrà più tempo).

5) Quando avrete ottenuto tanti strati sottili di pasta, potete farcirli: sistemate sul vostro piano da lavoro una striscia di pasta rettangolare e tagliatela in tanti quadrati regolari.

6) Con l’impasto di carne macinata che avete preparato fate delle polpettine piccolissime e sistemate ogni polpetta su un quadrato di pasta all’uovo, ripiegate il quadrato a fazzoletto, in modo da formare un triangolo, e sigillate bene i bordi (eventualmente aiutandovi con un po’ di acqua) a questo punto, poggiate il triangolo di pasta ripiena sul vostro dito indice, fatelo girare intorno al dito e chiudete le estremità.

mettete-una-pallina-di-impasto-sul-quadrato-di-sfoglia

ripiegate-a-fazzoletto-il-quadrato-di-pasta

come-dare-la-forma-ai-tortellini
Ripetete la stessa operazione per tutti i quadrati di pasta e i tortellini sono pronti da cuocere!

tortellini-fatti-in-casa

Gallina ripiena di radicchio, arancia e nocciole
gallina-ripiena-per-natale
Se la gallina è l’ingrediente base per un secondo piatto tradizionale, il ripieno che vi propongo è leggermente fuori dal comune, ma vi assicuro che – se non avete ospiti iper-tradizionalisti e bacchettoni, di sicuro apprezzeranno!
Ingredienti:
una gallina già svuotata e pulita
1 pianta di radicchio
200 g di nocciole intere leggermente tostate
1 arancia sbucciata e tagliata a fettine
2 uova
sale
pepe
10 pachino
1 bicchiere di vino bianco
un tocchetto di burro

Preparazione:
1) In una terrina capiente unite il radicchio ben lavato e sminuzzato, le fettine di arancia tagliate a dadini, le nocciole tostate leggermente sminuzzate, le uova, un pizzico di sale e uno di pepe, mescolate con una paletta di legno e con il composto ottenuto riempite la gallina.
2) Adagiate la gallina in una teglia ben oliata, aggiungete dei pachino, bagnate con un bicchiere di vino bianco, spennellate con del burro fuso e fate cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per 50 minuti-un’ora, poi sfornate, affettate e servite!

Panettone fatto in casa: leggi la ricetta!

 

Print Friendly

Lascia un Commento