Buffer
olio di canapa alimentare

Come usare la canapa in cucina: 4 cibi da avere sempre nella credenza

Ricca di acidi grassi omega 3 e omega 6, nel rapporto perfetto di 3:1 raccomandato dagli studiosi, la canapa – disponibile sotto forma di semi, olio e prodotti derivati – è un prodotto di alta qualità, dalle numerose proprietà organolettiche e soprattutto un toccasana per la nostra salute e il nostro benessere quotidiano.
Coltivata in passato per ottenere fibre tessili molto resistenti e per i suoi semi, impiegati inizialmente solo come mangime per uccelli, la canapa è stata abbandonata per lungo tempo, per poi riapparire nuovamente alcuni anni fa, anche grazie alle numerose scoperte scientifiche che hanno definito questa pianta un vero e proprio elisir di benessere e lungavita.

Uno degli aspetti più interessanti è che la pianta di canapa cresce bene un po’ dappertutto, non ha bisogno di concimi chimici e non ne esistono OGM.
La canapa si distingue per la sua fibra molto resistente, flessibile e durevole allo stesso tempo, tanto che in passato veniva impiegata per la creazione di vestiti di vario genere, calzature e – poiché ha anche proprietà coibentanti – veniva utilizzata anche per la fabbricazione di tende, vele, divise e perfino per rivestire e isolare i raccordi idraulici.

Non a caso, i primi jeans in tela realizzati a Genova per gli operai erano confezionati proprio con la canapa, una fibra usata per molto tempo, fino agli anni cinquanta del Novecento, quando venne progressivamente sostituita da altre tipologie di tessuto.

Ma non è tutto, perché – secondo quanto riportato sull’autorevole rivista “Civiltà della Tavola, Accademia di cucina Italiana” – la canapa veniva impiegata già presso gli Arabi e i Cinesi per combattere dolori e infiammazioni di vario genere e anche come ricostituente e tonico rinvigorente.

Oggi la canapa sta conoscendo un nuovo periodo di grande splendore,grazie anche alle numerose scoperte scientifiche che si susseguono rivelandone le proprietà organolettiche e le caratteristiche benefiche. I semi di canapa – con il loro sapore di nocciola – sono indicati per la preparazione di pane, pizze, biscotti, dolci, freselle e impasti di vario genere. I semi, poi, possono essere macinati per ottenere del prezioso olio, che – dal punto di vista nutrizionale – è stato definito perfetto dall’OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità, la quale ne raccomanda un uso regolare.

L’olio di semi di canapa, infatti, è in grado di ridurre i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue, abbassare i livelli della pressione e degli zuccheri,rinforzare il sistema immunitario (grazie in particolare alla presenza di omega 3 e omega 6) e fornire all’organismo umano un grande apporto di vitamine, in particolare la A, la E, B1 e B2.

Ma c’è di più, perché se si frullano 100 grammi di semi di canapa in un litro di acqua si ottiene il latte di canapa, ideale per la preparazione di dolci e creme e perfetto anche per gli intolleranti al lattosio e i vegani.Frullando i semi e aggiungendo aglio, limone e prezzemolo si ottiene, poi, un pesto da usare per la preparazione di bruschette, tartine o per condire pasta o riso.
Grazie al sapore delicato e alla sua grande versatilità, la canapa in cucina può essere usata in tanti modi diversi. Vediamo allora quali sono i 4 cibi a base di canapa alimentare che dovreste sempre tenere nella vostra credenza per usarli abitualmente in cucina.

  • Olio di semi di canapa

    è importante usare l’olio di semi di canapa sempre crudo per non disperderne le proprietà: è ideale per condire insalate, carni, pesce e verdure, ma anche pasta e riso freddi.

  • Semi di canapa

    I semi di canapa rappresentano uno dei prodotti più versatili in cucina. Come anticipato sopra, possono essere utilizzati per la preparazione e per impasti, sia dolci che salati, ma possono essere consumati tranquillamente anche per condire yogurt, gelati, creme e salse, per confezionare delle barrette ai cereali, per arricchire la pastella delle crespelle, ma sono perfetti anche nella besciamella (eliminando una parte di burro poiché i semi sono oleosi), nella pasta fatta in casa, nella pasta brisé e nella frolla.

  • Birra alla canapa

    La birra alla canapa artigianale è uno dei prodotti di punta degli ultimi tempi. Ideale per accompagnare un aperitivo o da servire in un pasto a base di carne grigliata, la birra alla canapa è un vero must ormai insostituibile, dal sapore unico e intenso. Ideale per i veri amanti della birra artigianale.

  • Tisane alla canapa

    Nota per le sue proprietà rilassanti e antistress (date dalla presenza del cannabidiolo – CBD), la canapa sotto forma di tisana è un prodotto da tenere sempre nella credenza e utilizzare all’occorrenza, soprattutto alla fine di una giornata impegnativa e prima di andare a dormire. Per estrarre tutte le proprietà benefiche e rilassanti, preparate la tisana con il latte intero (i grassi estraggono il CBD, vero toccasana)

E voi, avete mai mangiato canapa?

Print Friendly

Lascia un Commento

Privacy Preference Center

    Close your account?

    Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?