Buffer

Pasta matta: la ricetta

pasta matta per torte salateLa pasta matta è una pasta base per realizzare tantissimi piatti diversi, sia dolci che salati. Questo tipo di pasta, rapidissima e facilissima da realizzare, è priva di grassi e non ha bisogno di lievitare. Potete prepararla il giorno prima, lasciarla in frigo per tutta la notte o anche tutto il giorno successivo, e utilizzarla in seguito come base per torte rustiche, quiche, strudel e dolci. A cambiare infatti sarà solo il condimento o la farcia che sceglierete.

Ingredienti per una pasta matta per 2 persone:

140 g di farina (io uso quella integrale di grano duro)
70 g di acqua fredda
1 cucchiaio di olio evo
1 pizzico di sale
se la utilizzate per le torte rustiche: trito di erbette a piacere (io ho usato menta, erba cipollina e timo)

Preparazione della pasta matta:

  1. La preparazione è semplicissima, anche per i meno esperti: in una terrina capiente unite la farina, l’acqua, il sale, l’olio e le erbette, mescolate per amalgamare tutti gli ingredienti, poi impastate per qualche minuto, su un piano da lavoro infarinato, fino ad ottenere un composto omogeneo.
    impastate la pasta matta
  2. Riponete l’impasto in una terrina, copritelo con un foglio di pellicola trasparente e riponete in frigo per almeno 30 minuti. Potete anche lasciarla in frigo e lavorarla il giorno dopo, oppure riprenderla e utilizzarla subito, passata la mezz’ora. Il tempo in frigo servirà per rendere la pasta più elastica e morbida al momento di stenderla con il mattarello.
  3. A questo punto potete usarla per rivestire una teglia e farcirla con verdure, ricotta, mozzarella, oppure prosciutto cotto e funghi. In alternativa potete tagliarla a strisce e creare degli involtini da cuocere in forno o da friggere. Una volta farcita la pasta matta, infornate a 180 gradi, per 30 minuti se fate una quiche o una torta rustica, 15-20 minuti se realizzate dei piccoli ravioli o involtini; in ogni caso la pasta matta è cotta quando inizia a dorarsi in superficie.
    stendete la pasta mattapasta matta per torte

Una volta riposata, riprenderela dal frigo, adagiatela sul piano da lavoro infarinato (o su un foglio di carta da forno) stendetela prima con le dita, poi con il matterello, fino ad ottenere uno strato di pasta matta dello spessore di qualche millimetro.

Print Friendly

1 commento

  1. Arianna Trapani

Trackback e pingback

    Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

    Lascia un Commento