Buffer

Pizza fritta napoletana

pizzelle-napoletane
Morbida e friabile, golosa e profumata, la pizza fritta napoletana (anche detta montanara) è uno dei piatti partenopei più libidinosi. Almeno per me. Prepararla è molto semplice: bisogna seguire la stessa ricetta della pizza, solo che invece di cuocerla al forno viene divisa in tante piccole monoporzioni, poi fritte e infine condite.

Ingredienti per circa 8-10 pizze fritte:
300 g di farina di tipo 0
150 g di acqua
7 g di lievito di birra
1 pizzico di sale
olio per friggere
sugo di pomodoro e basilico
Parmigiano grattugiato

Preparazione:
1) Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida e versatelo in una terrina capiente, aggiungete la farina setacciata e impastate per qualche minuto fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico.

2) Coprite l’impasto con un panno pulito e asciutto e fate lievitare per circa 4-5 ore.

3) Riprendete la pasta, dividetela (con l’aiuto di un coltello, senza strappare la pasta) in tante palline da circa 30-40 g ognuna, mettetele sul vostro piano da lavoro, distanziandole bene le une dalle altre, e con le mani (non usate il mattarello!) stendetele una per volta, lasciando più spesso il bordo (come fosse una micro pizza napoletana), bucate il centro di ciascuna pizzetta con una forchetta.

4) Fatto questo, friggetele nell’olio bollente fino a quando non saranno appena bionde, poi scolatele, lasciatele riposare per un paio di minuti su carta assorbente, poi conditele con un cucchiaio abbondante di sugo di pomodoro e basilico e una spolverata di Parmigiano!

Print Friendly

Lascia un Commento