Buffer

Frittelle dolci calabresi alle castagne

frittelle e gnocchi fritti alle castagneEcco un dolce (anzi due) autunnale, semplice ma sfizioso: frittelle dolci calabresi e gnocchi fritti alle castagne! Si tratta di una ricetta dolce, a base di farina di castagne, ereditata da mia madre, che a sua volta ha ereditato da mia nonna. Quella calabra, naturalmente, perché durante la guerra – quando i beni di prima necessità come la farina di grano tenero scarseggiavano -  mia nonna e la sua famiglia raccoglievano i marroni nei castagneti vicino casa per poi trasformarli in farina, ideale per fare pane, dolci e frittelle.
Insomma, come molte ricette della nostra tradizione, è un piatto povero, ottenuto con ingredienti semplici e genuini.

Ingredienti per circa 10 frittelle dolci calabresi e 20 gnocchi fritti alle castagne:

200 g di farina di castagna
200 g di farina di grano tenero 00
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
2 uova
10-12 cucchiai di vino rosso dolce o di marsala all’uovo
un pizzico di sale

Come preparare le frittelle dolci calabresi alle castagne:

  1. Unite tutti gli ingredienti e amalgamate bene fino a formare una pasta della stessa consistenza di quella delle frappe (morbida ma compatta).
  2. Poi stendete una sfoglia spessa mezzo centimetro e ricavatene dei dischi, usando un piattino da caffè come formina, e sistemateli su un piano di lavoro infarinato.
  3. Con i ritagli di pasta formate dei cordoncini dello spessore di un dito mignolo, ritagliate dei piccoli gnocchi e fateli rotolare – uno ad uno – sui rebbi di una forchetta, esercitando una leggera pressione. Questa operazione serve, oltre che per  la decorazione, anche per facilitarne la cottura.
  4. A questo punto friggete in abbondante olio di semi, poi scolate e adagiate su carta assorbente.
  5. Quando si sarà tutto freddato, cospargete di miele a volontà, usando possibilmente il miele di castagno, e servite!
Print Friendly

2 commenti

Trackback e pingback

    Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

    Lascia un Commento