pomodori torpedini

Pomodoro torpedino di Fondi: caratteristiche e ricette

Pomodoro Torpedino di Fondi: caratteristiche

torpedini
Il pomodoro Torpedino di Fondi è di piccole dimensioni (ogni esemplare pesa appena 25 grammi) e si caratterizza per la sua forma schiacciata al centro. Potrebbe sembrare un San Marzano in miniatura, ma in realtà è un fratello del più noto e diffuso Datterino. Questo particolare e grazioso pomodoro della provincia di Latina è caratterizzato da note aromatiche molto decise e persistenti, ma presenta anche un perfetto equilibrio tra toni dolci e aspri. Insomma, il pomodoro per eccellenza!

Questo pomodoro dal colore rosso intenso presenta delle sfumature di colore verde scuro ed è molto ricco di licopene; non a caso – oltre alle eccellenti proprietà orgnolettiche – presenta anche proprietà funzionali e virtuose per la salute, come quelle antiossidanti – presenti in verità in tutti i pomodori, ma in modo particolare in quelli più ricchi di licopene.

Il pomodoro torpedino non ancora maturo, caratterizzato quindi da un colore verde intenso, si presta per il consumo fresco, all’insalata o per condire bruschette, mentre quello rosso è ideale per la preparazione di sughi tradizionali, che ricordano i sapori di un tempo, ormai quasi dimenticati.

Secondo quanto si legge sul Messaggero di Roma, il pomodoro torpedino di Fondi – che ho scoperto per caso un paio di anni fa durante una delle nostre giornate a Gaeta – è una delle scommesse dell’agricoltura laziale, che si sta adoperando per diffondere sempre di più la presenza di questo prodotto.

“Il Lazio – ha fatto sapere l’assessore regionale alla cultura, Carlo Haussmann – ha una grande tradizione culturale in rosso, ma finora non aveva un suo pomodoro “territoriale”. Il Torpedino, nel suo piccolo, è perfetto e sta dimostrando tante attitudini: gusto moto dolce, essendo robusto può viaggiare ed essere manipolato (magari, speriamo il meno possibile… ndr) e monoporzione”.

Da qui l’idea e l’impegno a farne un prodotto di filiera nel Programma di Sviluppo rurale, che prevede investimenti nella ricerca e nella logistica.

Tra gli chef entusiasti del pomodoro torpedino di Fondi c’è anche Antonello Colonna, uno dei più amati e noti del Lazio, che sta sperimentando nuove ricette e inediti abbinamenti con questo eccellente prodotto.

Pomodoro Torpedino di Fondi: ricette

Come accennato sopra, il pomodoro torpedino somiglia molto – per grandezza, peso e sapore – al più noto Datterino, ma ha un retrogusto leggermente più acidulo. Sebbene gli esperti suggeriscano di utilizzare gli esemplari rossi e ben maturi nella preparazione di salse, io lo utilizzo quasi sempre a crudo o al massimo leggermente appassito in padella per farne un sugo fresco per la pasta o per condire crostini e bruschette.

torpedini all'insalata

Ecco quindi 3 preparazioni facili e rapide con cui potete valorizzare il torpedino e apprezzarne a pieno tutte le sue caratteristiche organolettiche:
1) Tagliate i torpedini a metà (dopo avrli puliti e lavati), frullateli con un cucchiaio di olio,  due foglie di basilico e un cucchiaio di parmigiano grattugiato (dosi per una persona, da aumentare all’occorrenza), e con l’intingolo preparato conditeci la pasta al dente.

2) Appassiteli 3 minuti in padella con uno spicchio di aglio e un filo d’olio, togliete dal fuoco e cnditeci la pasta, le bruschette oppure il pesce bollito.

3) Lavate i torpedini, tagliateli in due e accompagnateli con una provola affumicata di bufala.. non ve ne pentirete!

polpette in bianco con patate e rape rosse

Come sostituire le uova nelle ricette salate e nei dolci

Da qualche tempo, la domanda che mi pongono amici e parenti è sempre la stessa e suona più o meno così: come posso sostituire le uova nelle ricette dolci e salate?
Fortunatamente, non c’è una risposta univoca: ci sono tanti ingredienti che sono in grado di svolgere l’azione legante delle uova, senza alterare il sapore, l’odore o la consistenza del prodotto finale.
Vediamo allora insieme, caso per caso, quali sono gli ingredienti da poter adottare nel caso di ricette salate, come torte rustiche, polpette, sformati, frittate o nel caso vogliate preparare una bella pastella per le frittelle, oppure nei dolci, come torte, biscotti, muffin.

Leggi di più

dove mangiare alla stazione termini

Dove mangiare bene alla stazione Termini di Roma

Finalmente, dopo giorni e giorni di rinvii – a causa di impegni di lavoro e studio, contrattempi vari, mariti, suocere e chi più ne ha più ne metta – sono riuscita ad incontrare Marie, la mia amica storica dell’Erasmus. Luogo d’incontro, naturalmente, la stazione Termini, comoda e strategica per entrambe.
Questa volta, però, al posto del solito giro in libreria, tra romanzi e saggi di autori francesi, abbiamo scelto di curiosare nella Terrazza Termini, una nuova zona commerciale di 3000 metri quadri, con negozi e aree dedicate ai passeggeri, situata all’ultimo piano della stazione e inaugurata solo qualche giorno fa. Per accedervi occorre passare dalla Galleria Centrale e dal Forum e si può salire sia con le scale mobili che con gli ascensori, un dettaglio non da poco vista la mia sciatica che ancora non mi abbandona del tutto.

Leggi di più

Mercato di Piazza Vittorio all’Esquilino: quello che non sapete

mercato piazza vittorio esquilinoIl mercato di Piazza Vittorio, situato nel quartiere Esquilino di Roma, prende il nome della piazza attorno alla quale fino ad una decina di anni si svolgeva il vecchio mercato rionale. Un tempo, infatti, i banchi di generi alimentari non si trovavano nei padiglioni, al chiuso, dove li troviamo oggi, ma si snodavano, ben allineati, intorno al giardino.

Leggi di più

Come rendere morbidi i dolci? 5 consigli

come rendere morbidi i dolciI dolci – se parliamo di ciambelloni, plumcake, pan di spagna e similari – sono buoni solo se al gusto si affianca una consistenza soffice e vaporosa. In caso contrario, anche il più gustoso dei plum cake risulterà poco gradito al palato. Ma come è possibile fare per rendere morbidi i dolci? Quali sono le tecniche e gli ingredienti per farli più soffici? Ecco qui di seguito alcuni metodi che ho sperimentato personalmente nel corso degli anni e alcune soluzioni alternative e light, che consentono di ottenere gli stessi risultati, togliendo però qualche caloria al prodotto finale. Leggi di più

Gnocchetti sardi pomodoro e salsiccia

gnocchetti sardi pomodoro e salsicciaGli gnocchetti sardi pomodoro e salsiccia rappresentano uno dei piatti tipici più conosciuti e apprezzati della cucina sarda. Li ho preparati proprio qualche giorno fa, in occasione delle nostre vacanze in Sardegna, dove abbiamo avuto modo di assaggiare e rifare in casa alcuni dei piatti più tipici di questa splendida regione. Gli gnocchetti sardi conditi in questo modo sono un piatto molto semplice sia per il numero e la tipologia degli ingredienti utilizzati, sia per i tempi che per la procedura di esecuzione. Rustici e buoni, questi golosi gnocchetti possono essere cucinati anche da chi non ha grande dimestichezza con i fornelli. Le fotoriportate nel post – come avrete certamente notato – non sono un granché, perché sono state fatte con il cellulare, ma vi garantisco che l’aspetto e il profumo del piatto finale sono davvero fantastici!
Leggi di più

Privacy Preference Center

    Close your account?

    Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?