Buffer

Mercato di Piazza Vittorio all’Esquilino: quello che non sapete

mercato piazza vittorio esquilinoIl mercato di Piazza Vittorio, situato nel quartiere Esquilino di Roma, prende il nome della piazza attorno alla quale fino ad una decina di anni si svolgeva il vecchio mercato rionale. Un tempo, infatti, i banchi di generi alimentari non si trovavano nei padiglioni, al chiuso, dove li troviamo oggi, ma si snodavano, ben allineati, intorno al giardino.

Negli anni, a causa della scarsa igiene e della confusione generata ogni mattina dal mercato, gli abitanti del quartiere spinsero affinché i banchi cambiassero sede e da oltre dieci anni si trova nei padiglioni vicino al teatro Ambra Jovinelli. Oggi il mercato di Piazza Vittorio ospita sempre più banchi etnici, dove è possibile trovare qualsiasi tipo di ingrediente esotico: dal platano sudamericano alla rapa cinese, dalla salsa di pesce vietnamita ai gamberetti essiccati, passando per la pasta brick. Senza dimenticare naturalmente la varietà di riso, di legumi e spezie differenti. Una visita al mercato di Piazza Vittorio è un viaggio nella Roma multietnica contemporanea, fatta di colori, odori, profumi, lingue e culture diverse. Avete mai sentito parlare dei carretti di riso del Bangladesh?

Una visita al mercato dell’Esquilino permette di attraversare Paesi e continenti e di fare un vero e proprio viaggio nelle cucine di tutto il mondo. Qui è possibile trovare tantissime varietà di riso basmati, da quello di colore grigiastro alla varietà bianchissima, e lo stesso vale per la frutta secca: potete scegliere tra decine di varietà di noci di macadamia, mandorle e arachidi provenienti da tutti i Paesi produttori: dalla Turchia all’Iran.

Le spezie poi, sapientemente conservate nei sacchi di juta ed esposti sui banchi, regalano gradazioni e contrasti di colore unici: le tonalità e i profumi della cannella, della curcuma, del cardamomo e dello zafferano si fondono amabilmente con il cumino, il coriandolo e i chiodi di garofano. Se volete stupire qualcuno con una cena etnica, questo è il posto ideale per trovare tutti gli ingredienti che vi occorrono.

Mercato di Piazza Vittorio Esquilino: orari di apertura

Il mercato dell’Esquilino è aperto tutti i giorni dalle 7:00 alle 14:00, mentre nelle giornate di martedi, venerdi e sabato l’orario di chiusura è posticipato alle 17:00.
Ricordo però che ogni anno il mercato cambia orari di chiusura, pertanto è sempre meglio andare prima delle 14:00, in modo da evitare di arrivare li e trovare chiuso.

I carretti con il riso del Bangladesh al Mercato di Piazza Vittorio Esquilino

Spezie, profumi, colori e culture diverse sono sicuramente attrattive molto forti, soprattutto per chi come me ama la multiculturalità, ma c’è una scoperta, che ho fatto circa tre anni fa sui marciapiedi che costeggiano le mura del mercato, alla quale non ho potuto davvero resistere: i carretti di riso del Bangladesh. Dietro suggerimento dell’insegnante della scuola di cucina serale che ho frequentato alcuni anni fa alla Stazione Termini, sono andata al mercato di piazza Vittorio verso le 16:00, ora in cui – a detta dell’insegnante – i venditori ambulanti del Bangladesh – con i carretti – iniziano a posizionarsi lungo i marciapiedi del mercato.

In realtà si tratta di carrelli della spesa, come quelli che le nostre nonne usano tutti i giorni per evitare di portare buste pesanti, e all’interno hanno tre ciotole: una contiene del riso soffiato, una ospita dei legumi super speziati e una terza, più piccola, contiene invece una salsa a base di peperoncino. Al prezzo di appena un euro, l’omino del Bangldesh vi prepara un cartoccio di riso e legumi speziati che vale la pena assaggiare almeno una volta nella vita.

carretti riso piazza vittorio roma
Vi prego però di mettere da parte tutte le vostre attenzioni per le consuete norme igieniche. Perchè in questo caso di igienico c’è davvero ben poco. L’omino tirerà fuori uno dei suoi fogli di carta riciclata conservati in una tasca laterale del carrello, lo piegherà a cono formando così un cartoccio e lo riempirà di riso soffiato e croccantini tostati, legumi speziati e una salsa piccante. Il riso servirà solo a stemperare i sapori delle spezie, tra le quali domina lo zenzero, e del piccante. Non sarà il piatto della vostra vita, ma vale la pena assaggiarlo.

 

 

Print Friendly

Lascia un Commento