Buffer

Torta di pesche rovesciata senza burro

torta di pesche rovesciata
La torta di pesche rovesciata è una sorta di tarte tatin alle pesche realizzata con la pasta frolla integrale, invece della tradizionale pasta brisé. E’ un dolce molto facile da preparare e soprattutto veloce, non contiene crema, si può arricchire e diversificare con tante varianti, ma soprattutto è buonissima! Questo ottobre ancora così tiepido regala ancora qualche pesca tardiva, per cui – se avete voglia di una torta gustosa, ma non troppo impegnativa dal punto di vista calorico – vi consiglio di prepararla per poi consumarla a colazione, oppure con il tea delle 17 (magari aromatizzato alla mandorla) o con una tisana alla menta.

Torta di pesche rovesciata: ingredienti

6 pesche grandi e mature (del tipo che preferite)
180 g di zucchero
1 pizzico di sale
250 g di farina (io ho usato 150 g di semola rimacinata di grano duro e 100 g di farina integrale)
6 cucchiai di olio (vi consiglio quello di mais, oppure una miscela di 4 cucchiai di olio di mais e 2 di olio extra vergine di oliva)
1 uovo
4 cucchiai di acqua fredda
1 pizzico di bicarbonato
la buccia grattugiata di un limone
1 pizzico di cannella in polvere (facoltativa)
foglioline di menta per la decorazione

Torta di pesche rovesciata: preparazione

  • Preparate la frolla versando in una terrina le farine, lo zucchero, il sale e il bicarbonato, mescolate, quindi unite la cannella, la buccia del limone, l’uovo e l’olio (o la miscela di oli), mescolate quindi aggiungete i cucchiai di acqua, impastate velocemente fino ad ottenere un composto omogeneo. Se la pasta dovesse risultare troppo dura, aggiungete 1-2 cucchiai di acqua (la semola rimacinata tende ad assorbire più acqua della farina normale), se invece è troppo lento, aggiungete una spolverata di semola rimacinata.
  • Una volta ottenuto un impasto omogeneo, copritelo con della pellicola trasparente e lasciatelo riposare per 15 minuti.
    pasta frolla senza burro
  • Nel frattempo, lavate accuratamente le pesche, sbucciatele e tagliatele a fette non troppo sottili.
  • A questo punto, accendete il forno a 180 gradi e iniziate a comporre la torta di pesche rovesciata: foderate una teglia da torta con della carta da forno, disponete le fettine di pesca sul fondo, fino a formare uno strato uniforme e compatto.
    strato di pesche
  • Poi – con l’aiuto di un mattarello (o semplicemente con i polpastrelli) stendete lo strato di frolla e adagiatelo sullo strato di pesche, avendo cura di coprirle bene, soprattutto sui bordi. Dovrete avvolgerle, completamente creando una sorta di scatola, che – una volta cotta e rovesciata – dovrà contenere le pesche senza farle fuoriuscire.
    strato di frolla sulle pesche
  • A questo punto, infornate per 40-45 minuti (o fino a quando la pasta frolla non si sarà ben dorata. Una volta cotta, sfornatela, lsciatela freddare completamente, poi – con l’aiuto di un piatto da portata – rovesciatela, decoratela con foglioline di menta e servitela!
Print Friendly

Lascia un Commento