Buffer

Organizzare un buffet fai da te a casa senza impazzire

girelle sfogliate salateSi fa presto a dire: “organizzo un buffet e preparo tutto io”! Se gli invitati sono una ventina l’impegno è relativamente contenuto e potete accontentare i vostri ospiti con una lista ristretta di piatti, da preparare il giorno prima o addirittura il giorno stesso. Ma se decidete di allestire un buffet per 30 o addirittura 50 persone, non potete certo improvvisarvi e procedere in modo casuale: rischiereste di impazzire ed ottenere così un pessimo risultato. Ecco una semplice e breve guida con idee, spunti e consigli utili per organizzare un buffet fai da te in casa per 50 persone senza impazzire. Seguendo questi piccoli ma efficaci suggerimenti, potrete organizzarvi per tempo, fissare una scaletta divisa in giorni e orari, e stabilire con precisione cosa fare al momento opportuno!

Regole generali per organizzare un buffet fai da te a casa

Prima di entrare nel vivo dell’organizzazione di un buffet fai da te in casa, è bene conoscere alcuni principi fondamentali da tenere sempre bene in mente per evitare di fare errori banali, e purtroppo molto comuni, come l’invio degli inviti troppo a ridosso dell’evento, l’acquisto di una quantità di cibo eccessiva per il numero degli invitati, la preparazione dei piatti con troppo anticipo, ecc.

L’invio degli inviti
Per evitare di avere spiacevoli sorprese, specie se gli invitati sono tanti, mandate gli inviti 3 settimane prima dell’evento e chiedete di avere una risposta certa entro 2 settimane dall’evento stesso: in questo modo avete un quadro chiaro del numero di persone da ricevere e potrete organizzarvi con più semplicità.

Calendario delle cose da fare: il trucco fondamentale
Quando avrete il numero esatto (o quasi esatto) delle persone che parteciperanno al vostro buffet, potete iniziare e redigere la lista dei piatti da preparare (con relativi ingredienti) e il calendario – diviso in giorni e ore – che vi aiuterà a capire cosa fare nel momento giusto. Sembra un dettaglio certosino, mentre invece è un elemento fondamentale, che vi risulterà particolarmente utile.

La scelta dei cibi e dei piatti per il menu
Per un buffet per 50 persone, prevedete 12 piatti differenti a base di cibo vario, armonico e possibilmente raffinato. Individuate dei cibi semplici da prendere con le mani e comodi da mangiare: considerate che gli ospiti dovranno servirsi da soli e consumare tutto all’impiedi, quindi evitate ad esempio quelle maledette fettine di carne che necessitano l’uso del coltello. Per ogni piatto individuato, scrivetene gli ingredienti nel dettaglio e appuntatevi vicino anche il tipo di piatto (o recipiente) che vi occorrerà per portarlo in tavola e le posate che utilizzerete per servirlo. Sul calendario scrivete quali piatti preparate, gli ingredienti da comprare e i giorni/le ore in cui preparare le pietanze.
Per facilitarvi la vita, stilate una lista di tutte le cose da fare, anche le più banali e quelle che richiedono apparentemente meno tempo, e poi scomponetele a loro volta in micro-azioni. Nella redazione della lista di cose da fare (che dovrà essere suddivisa per settimane, giorni e ore), lasciatevi dei momenti liberi per tutti gli “extra”, come una telefonata, un’idea da aggiungere e sperimentare, ecc.

Le quantità per ciascun invitato
Quante volete vi siete domandati: “ma quante tartine faccio per ogni ospite?”
Prevedete sempre un pezzo/un pezzo e mezzo a persona. Ad esempio, se avete deciso di servire delle tartine, fate in modo di preparare una tartina per ciascuno, ma se pensate che i vostri ospiti mangino molto, allora calcolatene una e mezzo a testa. Ciò vuol dire che – se gli invitati sono 50 –  dovrete preparare al massimo 75 tartine. Ricordatevi sempre che non mangeranno solo quello; evitate quindi di confezionare quintali di cibo per ogni invitato!
insalata orzo

Bevande: cosa mettere in tavola?
Anche il tipo di bevande da prevedere per un buffet può diventare un vero e proprio enigma e così ricorre spesso la fatidica domanda:”cosa metto in tavola per 50 invitati?” La risposta è semplicissima: pochissime cose! Vi consiglio di prevedere un solo tipo di vino, un solo tipo di spumante, bottiglie di acqua naturale, e poi una caraffa di succo di mela naturale, una di tea al gelsomino freddo e un infuso freddo di acqua, limone e foglie di menta. In questo modo, potrete accontentare tutti i gusti (o quasi) senza scadere nel banale e senza acquistare una lista infinita di bevande. Uno dei segreti per la buona riuscita di un buffet è portare sul tavolo un numero limitato di piatti alla volta: se servite contemporaneamente tutto quello che avete preparato, è probabile che i primi arrivati sparecchieranno tutto e coloro che arrivano più tardi non troveranno più niente. E’ consigliabile quindi servire poche portate per volta.

La tabella di marcia
Sul calendario che avete preparato, stilate la lunga lista di ingredienti che vi occorreranno per la preparazione dei piatti, dividendoli in due grandi categorie:

  • quelli deperibili facilmente (che andranno acquistati negli ultimi giorni);
  • quelli non deperibili a breve (che potranno essere comprati anche con un certo anticipo);

Dividete poi ogni categoria di prodotti in base ai negozi in cui andrete ad acquistarli, in modo da avere tutto sotto controllo e una lista completa e unica per ogni tipologia di prodotto e ogni negozio/supermercato in cui andrete. Eviterete così di frugare in tasche e taschine alla ricerca del pizzino perduto per leggere gli ingredienti mancanti.

Tre giorni prima
Una delle regole importanti che dovete tenere a mente è che tre giorni prima della serata dedicata al vostro buffet dovete avere tutti gli ingredienti pronti in casa per iniziare a preparare i piatti. Nella nostra tabella di marcia, programmate e scrivete ordinatamente ogni singola azione che servirà per la preparazione di ogni singolo piatto, anche quella più banale, come: lavare la cicoria, pulire la cicoria, lessare la cicoria, ripassare la cicoria in padella, ecc, avendo cura di ripetere sempre (a costo di sembrare maniache) il nome dell’ingrediente, in modo da avere una percezione chiara di ciò che andrete ad affrontare e del tempo che impiegherete per fare tutto.

Colori da usare per apparecchiare e decorare la tavola
La domanda frequente che ci si pone al momento di preparare una tavola per un buffet per tante persone ricade inevitabilmente sui colori. Sarà meglio il rosso o un colore tenue? Meglio il bianco o toni pastello? E i piatti come devono essere? A parte il fatto che non esiste una regola generale e unica per ogni occasione, e che ogni situazione richiederebbe colori e decorazioni diverse, bisogna ricordare sempre che in ogni caso siete a casa vostra e quindi potete decidere anche di osare e trasgredire qualche regola.
In ogni caso ecco le linee guida generali del galateo: il bianco si adatta a qualsiasi occasione, sia per le tovaglie, sia per le stoviglie, perché è un colore neutro e quindi indicato per qualsiasi piatto, ad eccezione del formaggio. In questi casi è consigliabile utilizzare stoviglie e contenitori di terracotta o taglieri di legno. Tra tutti i colori è auspicabile optare per quelli caldi, come il rosso, l’arancio o il giallo; da evitare invece le tonalità fredde, come blu o viola. Le eccezioni naturalmente esistono sempre, perché se la vostra casa è in stile country, o il tema della serata è la Provenza, una tovaglia lilla o azzurra è sicuramente adatta all’occasione.

Come deve essere il menu del buffet fai da te in casa per 50 persone

Il menu di un buffet all’impiedi deve stuzzicare e incuriosire, ma senza esagerazione. Evitate quindi cofane di pasta asciutta da riempi pancia e optate invece per una varietà ricercata, per piatti semplici e veloci da preparare e che invitino all’assaggio.

Due idee finger food per chi arriva in anticipo
Innanzi tutto, accertatevi di preparare qualcosa per coloro che arriveranno troppo presto (ci sono i soliti ritardatari e quelli che suonano il campanello quando ancora vi state pettinando tranquille davanti allo specchio, sicure di avere ancora quei 15 minuti miracolosi). In questi casi, preparatevi con anticipo delle uova di quaglia bollite (3 minuti di cottura da quando parte il bollore), una volta fredde sgusciatele, tagliatele a metà e farcitele con uova di salmone, foglioline di aneto e qualche goccia di glassa di aceto, il tutto servito su fette di pane tostato.
Accanto alle uova potrete servire dei chupa chups al formaggio: unite 3 etti di formaggio morbido a 40 grammi di burro semisciolto, mescolate, fate delle palline e mettetele in freezer per una ventina di minuti. Trascorso questo tempo, tiratele fuori, tuffatele in una granella di frutta secca (potete scegliere tra pistacchio, nocciole, noci o anche un mix di tutte queste), infilate un salatino alsaziano su ognuna e conservate in frigorifero fino al momento di servirli.
chupa chups al formaggio

Idee e piatti da servire al buffet
E veniamo al succo del buffet: i piatti da proporre ai vostri invitati che potrete preparare con largo anticipo, con anticipo medio e il giorno stesso dell’evento.
Vi consiglio i miei 12 piatti:
girelle rustiche di sfoglia
girelle di pizza con pomodori secchi e nduja
rotolini di crepe di grano saraceno
risotto di asparagi e bacon in cestini di Parmigiano
cous cous alle verdure
riso al salmone (lessate il riso e ripassatelo in padella con salmone affumicato o fresco a dadini, polpa di limone a pezzettini e cipollina fresca)
farro alla cantonese
insalata d’orzo
bicchierini con insalata greca (unite feta a dadini, olive nere, pomodori a dadoni e fettine di cetriolo condite con olio, sale e origano)
barchette di gamberetti in salsa piccante (sbollentate i gamberetti per qualche minuto, e uniteli ad una salsa rosa preparata con il ketchup fatto in casa, 1 pizzico di paprika piccante, qualche goccia di tabasco, 2-3 g di salsa Worchester e un cucchiaio di brandy. Il tutto servito in barchette s insalata iceberg e o foglie di indivia belga).
Dadi di polenta grigliati e accompagnati da un pezzettino di aringa e uno di porro, oppure serviti in ciotoline con del baccalà mantecato.
Polpettine in bianco con rape rosse

E il dolce? Lo portano gli ospiti, a meno che non sia un compleanno o una cerimonia particolare. In ogni caso, ecco qualche ricetta utile per realizzare un dolce al cucchiaio.

Qui puoi trovare altre idee per organizzare un buffet a casa:

Summary
Recipe Name
Organizzare un buffet fai da te a casa
Published On
Preparation Time
Cook Time
Total Time
Average Rating
2 Based on 7 Review(s)
Print Friendly

1 commento

Trackback e pingback

    Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

    Lascia un Commento