Buffer

frustine di semolaNon è mai troppo tardi! Dopo quasi un anno e una valanga di straordinari eventi, che mi hanno cambiato radicalmente la vita (per fortuna in meglio), mi decido a postare la ricetta delle frustine di semola e grano saraceno con ‘nduja, che ho realizzato per il pranzo di Natale dello scorso anno. Ebbene sì, era sempre dicembre, ma del 2012 e ciò è testimoniato dalle orribili foto, fatte in fretta e furia con la macchinetta compatta. Un buon motivo per rifarle e fotografarle con la nuova reflex? Forse sì, ma chissà se trovo il tempo. E intanto vi posto queste.
Ideali da servire insieme agli antipasti, o come pane di accompagnamento, queste frustine sono sfiziose, perché l’aroma del grano saraceno si fonde amabilmente con il piccante della ‘nduja (a patto naturalmente che vi piaccia la ‘nduja). La ricetta di base è di Sara Papa, ma l’ho liberamente rivistata per renderla più originale e sfiziosa.

Ingredienti per circa 15 frustine:
350 g di semola di grano duro
150 g di grano saraceno fine
270 g di acqua
10 g di lievito di birra
1 cucchiaino scarso di sale
1 cucchiaio di olio

per il condimento e la farcia:
1 tazza di olio
1 rametto di rosmarino
1 spicchio di aglio
200 g di ‘nduja

Preparazione delle frustine semola e grano saraceno con ‘nduja

  1. Iniziate con la preparazione dell’impasto: versate l’acqua tiepida in una ciotola, unite il lievito e scioglietelo fino ad ottenere un liquido omogeneo. Poi unite la farina a pioggia, poca per volta, sempre mescolando con le mani e avendo cura di far assorbire quella versata prima di aggiungerne altra.
  2. Una volta unita tutta la farina, aggiungete l’olio e il sale, impastate per una decina di minuti, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Formate una palla uniforme, poi ponete l’impasto in una ciotola, copritela con della pellicola trasparente e lasciatela lievitare per almeno 2 ore.
  3. Nel frattempo, preparate il condimento per le frustine: versate l’olio in un pentolino, unite il rametto di rosmarino, lo spicchio di aglio in camicia e scaldate il tutto per 4-5 minuti. A questo punto, togliete il rosmarino e l’aglio e lasciate freddare l’olio.
  4. Una volta lievitato l’impasto, stendetelo con un mattarello, fino ad ottenere un rettangolo regolare, dello spessore di circa 4-5 mm (non troppo fine altrimenti si rompe al momento della farcitura).
  5. Fatto questo, versate l’olio sulla superficie e spennellatelo per distribuirlo uniformemente, poi distribuite dei fiocchetti di ‘nduja su una delle due metà del rettangolo. Ripiegate il rettangolo su se stesso e, con una rotellina per pasta, tagliatelo verticalmente in tante strisce regolari, della stessa grandezza.
    preparazione frustine di semola
    tagliate tante frustine con la rotellina
  6. A questo punto, torcete ogni frustina su se stessa, in modo da far vedere l’interno, e poggiatela su una teglia foderata con carta da forno.
    frustine di semola pronte da cuocereRipetete la stessa operazione per ogni frustina e infornate a 180 gradi per 15 minuti circa. Una volta ben cotte, sfornatele e lasciatele freddare. Potete servirle così o tagliare ogni frustina in due.
    frustine di semola zoom
Print Friendly
Frustine di semola e grano saraceno con ‘nduja
Verdiana

Verdiana


Mi chiamo Verdiana Amorosi, ho 34 anni, vivo a Roma, ma mi sento a casa in qualsiasi posto del mondo. Adoro i viaggi, la cucina, i libri, le passeggiate all'aria aperta e i paesaggi provenzali. Dopo la laurea in lingue e letterature straniere, ho deciso di dedicarmi al giornalismo, sono diventata pubblicista e dopo alcuni anni di collaborazioni in vari settori ho virato definitivamente verso il web marketing. Oggi mi occupo di search marketing e - oltre ad adorare il mio lavoro e il mondo internet - ho una grande passione per il cibo sano e di qualità. Ho seguito corsi di cucina e panificazione tenuti da Sara Papa e nel tempo libero mi diverto a sperimentare nuove ricette o a rivisitare quelle tradizionali.


Post navigation


One thought on “Frustine di semola e grano saraceno con ‘nduja

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *