Buffer

Tagliatelle ai carciofi con baccalà e broccoli

tagliatelle ai carciofi con baccalà e broccoliSabato scorso, dopo una lunga passeggiata tra i banchi del mercato di Piazza Vittorio, abbiamo trovato un bel trancio di baccalà fresco, già dissalato e pronto da cucinare: ideale per mettere su un bel primo piatto della domenica.
Abbiamo unito broccoli siciliani, carciofi romaneschi, olive di Gaeta, pomodorini vesuviani e abbiamo preparato un condimento goloso, ma leggero, per impreziosire le tagliatelle di grano duro, lavorate artigianalmente, della Del Verde.
Il risultato? Un piatto di golose tagliatelle ai carciofi con baccalà, broccoli e olive di Gaeta; un primo piatto buono, salutare e genuino, realizzato con ingredienti freschi e artigianali.

Approfitto per puntualizzare un aspetto che reputo importante. Con il diffondersi delle macchine per la produzione casalinga del pane e della pasta stanno prendendo piede dei ricettari alquanto improbabili, che consigliano di utilizzare la farina 00 per realizzare tagliatelle e ravioli all’uovo.

Chi mi conosce sa bene che sono una fan sfegatata della semola di grano duro (indipendentemente dal fatto che sia rimacinata o meno), perché è più buona, ma soprattutto più sana e – sebbene io sia affascinata dalle sperimentazioni e dalle varianti – questo è un ingrediente sul quale non transigo.
Se decidete di preparare in casa la pasta all’uovo, fatelo per favore con la farina di grano duro, altrimenti compratela già fatta, perché farla con un grano scadente e molto raffinato non ne vale davvero la pena!

Ingredienti per 2 persone:
200 g di tagliatelle di semola di grano duro Del Verde
un trancio da 300-400 g di baccalà dissalato
1 carciofo romanesco
1 broccolo siciliano piccolo
2 manciate di olive di Gaeta
3-4 pomodori vesuviani (in alternativa 5-6 pachino)
3-4 alici sott’olio
mezzo bicchiere di vino bianco
un ingrediente segreto (che vi svelerò in seguito, alla fine del contest della Del Verde cui partecipo).

Preparazione:
ingredienti per le tagliatelle ai carciofi

    • Pulite, tagliate e lavate il broccolo, dividetelo in tante cimette e lessatelo per circa 20 minuti in abbondante acqua salata. Trascorso questo tempo, scolatelo e mettetelo da parte.
    • Tagliate il baccalà a dadini, poi versate un filo d’olio in una padella capiente ben calda e, attendete un paio di minuti, aggiungeteci i pezzi di pesce e le alici, fate stufare per 4-5 minuti nell’olio, aggiungete i pomodorini tagliati a pezzetti, sfumate con del vino bianco e lasciate cuocere per circa 15 minuti. Poi unite i broccoli, che avete prelessato, e continuate la cottura per altri 5-6 minuti.stufate il baccalà nell'olioaggiungete pomodorini e broccoli
    • Nel frattempo, pulite, lavate e tagliate i carciofi a fettine, scaldate una padella antiaderente, versateci un filo d’olio e dopo un paio di minuti, sistemate le fettine di carciofo sul fondo della padella, come se doveste piastrarli; fate quindi attenzione a non sovrapporre le fettine di carciofo e accertatevi che siano sempre ben a contatto con il fondo bollente della padella, salateli leggermente e lasciateli sul fuoco fino a quando non saranno completamente abbrustoliti.
    • Lessate la pasta e scolatela 2 minuti prima che arrivi a cottura, quindi unitela al condimento, aggiungete le olive di Gaeta, i carciofi abbrustoliti e impreziosite il tutto con l’ingrediente segreto.Se vuoi scoprire qual è l’ingrediente segreto, clicca qui: www.delverde.eu/pasta-ingrediente-segreto
Print Friendly

Lascia un Commento