Buffer

Ricetta del frushi

frushi2
Cos’è il frushi? E’ banalmente un sushi senza pesce, fatto di riso e frutta! E’ ideale per uno snack fresco e poco impegnativo, un aperitivo finger food in terrazza o una merenda salutare e alternativa.
Ci vuole pochissimo per farlo, è semplicissimo, dietetico, vegan e molto versatile.
L’ho realizzato per la prima volta qualche anno fa e l’ho fatto testare (in versione green, con kiwi e mele) dai collaboratori di greenme.it e devo dire che ha avuto grande e inaspettato successo!

Ricetta del frushi: ingredienti per circa 20 pezzi

500 g di frutta (potete scegliere quella che preferite: dai frutti rossi alle pesche, dalle albicocche ai kiwi, ma anche mele, pere, meloni o cocomero; io vi consiglio di usare la frutta colorata, così il vostro frushi sarà più scenografico!)
due tazze di riso a grani piccoli (ad esempio il tipo Roma)
due tazze di acqua
mezzo bicchiere di latte di cocco (o di soia)
1 pizzico di zenzero
3 cucchiai zucchero
5-6 cucchiai di sciroppo d’acero

frushi-verde

Preparazione del frushi: la procedura passo per passo

1) Realizzare il frushi è semplicissimo: lavate tutta la frutta e mettetene da parte metà (che vi servirà per guarnire il frushi), poi prendete l’altra metà, sbucciatela, tagliatela a dadini e mettetela nel frullatore fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo (in sostanza una purea di frutta), versatelo in una pentola, aggiungete la tazza di acqua e mettete tutto sul fornello fino a ebollizione.

2) A questo punto, versate il riso, mettete il coperchio, abbassate la fiamma e fate cuocere a fuoco lento per circa 16 minuti (o fino a quando il riso non avrà assorbito tutto il liquido della pentola) avendo cura di girarlo molto spesso per evitare che si attacchi.

3) Una volta cotto il riso, spegnete il fornello, trasferitelo in una terrina capiente e lasciatelo freddare completamente.

4) Quando il riso sarà freddo (o al massimo tiepido) aggiungete lo zucchero, lo zenzero, il latte di cocco e mescolate per amalgamare gli ingredienti.

5) Ora non resta che preparare le singole monoporzioni di frushi: bagnatevi leggermente le mani (per evitare che il riso vi si attacchi dappertutto) e dividete il composto in venti porzioni uguali formando delle palline (circa un cucchiaio per ogni porzione), poi con il palmo delle mani premete e modellate delicatamente le palline di riso fino ad ottenere dei cuscinetti di forma ovale.

6) Una volta preparati tutte le monoporzioni di riso non resta che decorarle con la frutta: sulla superficie di ognuno stendete un velo di sciroppo d’acero, poi coprite con spicchi di frutta o piccoli frutti rossi e premete bene affinché aderiscano.
Ripetete l’operazione per tutti gli ovali di riso e, una volta pronti, adagiateli su un piatto da portata rivestito con carta da forno, coprite il frushi con un panno e mettete in frigo per almeno un’ora. Conservate il frushi sempre in frigo e tiratelo fuori solo al momento di servirlo!

frushi

Print Friendly

Lascia un Commento