Buffer

Torta allo zenzero e cannella

torta-zenzero-e-cannella

Più che una torta allo zenzero e cannella è un pan di spagna debitamente modificato: al solito impasto base tramandato da mia nonna ho aggiunto semplicemente un pezzo di radice di zenzero grattugiata finemente e un cucchiaino di cannella.

Il profumo delle due virtuosissime spezie orientali si sentirà già dopo primi minuti di cottura della torta: dal forno uscirà un aroma caldo e inebriante cui davvero non potrete resistere. E una volta cotta, la torta resterà sofficissima anche il giorno dopo.

Ingredienti per una torta per 5-6 persone:
3 uova grandi
3 cucchiai di farina 1
3 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di latte
1 bustina di lievito
30 g di zenzero (radice da grattugiare)
1 cucchiaino di cannella

Procedimento:
1) Rompete le uova, separando i tuorli dagli albumi, mettete i rossi in una terrina e aggiungete lo zucchero, mescolate  energicamente con una frusta fino ad ottenere un composto liscio e di color arancio chiaro, poi aggiungete – poca per volta – la farina setacciata mescolata al lievito.

unite-zucchero-e-tuorli

 

 

 

 

 

 

3) Mescolate bene per amalgamare il tutto, evitando la formazioni di grumi, e quando l’impasto inizierà a diventare troppo duro da girare aggiungete i cucchiai di latte, unite lo zenzero grattugiato e la cannella e mescolate ancora per distribuirli in modo omogeneo.

3) A questo punto – con una frusta elettrica – montate a neve ben ferma gli albumi (con un pizzico di sale) e con una palettina in silicone (anche chiamata lecca-lecca) aggiungete le chiare al composto, facendo dei movimenti lenti e delicati, dal basso verso l’alto, e mescolate per amalgamare.

 

unite-gli-albumi-montati-a-neve

 

 

 

 

 

 

4) Quando l’impasto sarà omogeneo, versatelo in una teglia a cerniera imburrata e spolverizzata con della farina (oppure rivestita con carta da forno bagnata e strizzata), sbattete il contenitore su un piano da lavoro per togliere i vuoti d’aria e infornate a 170 gradi per 40 minuti circa (vi consiglio come sempre di fare la prova dello stecchino); una volta cotto, sfornate, lasciatelo freddare completamente e servite!

 

Print Friendly

Lascia un Commento