Buffer

Pan brioche con fragole e fave

pan-brioche-con-fragole-e-faveDomenica ho voluto osare. Ho preparato un pan brioche salato, con la ricetta storica e consolidata, che conservo da anni, ma ho aggiunto fragole a pezzi, fave decorticate e la buccia di limone grattugiata.

Ideale per un aperitivo in terrazzo, un antipasto domenicale, un pranzo veloce da ufficio o un pic nic sul prato, il pan brioche che vi propongo è privo di grassi, dietetico, ma sofficissimo e delicato!

Ingredienti:
300 g di farina 1
100 g di amido di mais
2 uova
1 bicchiere di latte
4 cucchiai di olio
una manciata di parmigiano grattugiato
2 prese di sale
1 bustina di lievito istantaneo per pizze
la buccia grattugiata di un limone
4 manciate abbondanti di fragole tagliate a pezzi
3 manciate di fave

Preparazione:
1) Sbucciate le fave, lessatele per 40 minuti in abbondante acqua salata, poi scolatele, freddatele sotto l’acqua fredda e scolatele bene.

2) Poi, in un a terrina, unite la farina, l’amido di mais, il sale, il parmigiano grattugiato e il lievito istantaneo, mescolate, poi aggiungete le uova, l’olio e il latte, amalgamate e infine versate le fragole a pezzi, le fave lessate e la buccia grattugiata di un limone.

unite-gli-ingredienti-secchi-poi-le-uova-il-latte-e-olio

 

 

 

 

 

aggiungete-le-fragole-e-le-fave

 

 

 

 

 

3) Mescolate per amalgamare il tutto e versate l’impasto in uno stampo da plum cake (o da torta con cerniera) ben imburrato e spolverizzato con farina;

versate-il-composto-nello-stampo-imburrato
quindi infornate a 180 gradi per circa 50 minuti (fate sempre il test dello stuzzicadenti, perché la cottura in forno può variare tantissimo da una marca all’altra).

4) Una volta cotto, sfornate e lasciate freddare completamente, poi – con l’aiuto di una palettina lunga – toglietelo dallo stampo, tagliatelo a fette e servitelo!

cuocete-a-180-gradi-poi-lasciate-freddare-complemente

Print Friendly

3 commenti

  1. Dani (Cucina Libri & Gatti)

Trackback e pingback

    Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

    Lascia un Commento