Come si fa la piadina romagnola?

piadina-romagnola-fatta-in-casa

 

 

 

 

Come si fa la piadina romagnola? Bastano pochissimi e semplici ingredienti e un impasto che non richiede lievitazione. Della piadina romagnola ci sono tantissime versioni, con e senza strutto, con e senza bicarbonato, con un impasto a base di acqua o latte. In questo caso vi darò quella più golosa (almeno per il mio gusto), dove il risultato è una piadina morbida e friabile, senza aggiunta di grassi.

Se avete dimenticato di comprare il pane e i negozi sono ormai chiusi, la soluzione più semplice è impastare latte e farina per farne delle piadine, che non hanno bisogno di lievitare e si preparano in pochi minuti.
Potete usarle come pane da tavola, oppure farcirle come volete: con delle verdure grigliate e stracchino, con prosciutto crudo e mozzarella, oppure con una mousse di legumi.
In alternativa, potete prepararle anche per una merenda sana e buona: con marmellata fatta in casa o crema di cioccolata!

Ingredienti per 4 piadine grandi:
500 g di farina 0 (io ho usato il tipo 2 integrale, ma potete farla con qualsiasi farina)
250 ml di latte
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino raso di bicarbonato
2 cucchiai di olio evo

Come si fa la piadina romagnola: procedimento:

1) Setacciate la farina, poi versatela in una ciotola, aggiungete il sale, il latte, l’olio e il bicarbonato, mescolate bene e impastate per qualche minuto fino ad ottenere una pasta elastica e morbida.

2) Date all’impasto la forma di una palla, mettetela in una ciotola ben oliata, coprite il contenitore con un panno e lasciate riposare per circa 30 minuti.

3) Trascorso questo tempo, riprendete l’impasto dividetelo in 4 pezzature di uguale peso e con il mattarello stendete le palline trasformandole in 4 piadine non troppo sottili (circa 3-4 mm di spessore).

4) A questo punto, scaldate la piastra per crepes, oppure una padella con diamtro di circa 25 cm (consiglio una padella in ceramica) per circa 3-4 minuti, poi oliatela leggermente con un pennello (o un foglio di scottex) e sistemate sul fondo la prima piadina, lasciatela cuocere per circa 3 minuti, poi giratela e lasciatela per altri 3 minuti circa: quando si sarà leggermente gonfiata e la superficie sarà leggermente ambrata, toglietela dal fuoco. Ripetete la stessa operazione per le altre 3 piadine, poi farcitele come volete e servite!

Print Friendly
Verdiana

Info su Verdiana

Vivo a Roma, ma mi sento a casa in qualsiasi posto del mondo: i viaggi sono la mia più grande passione. Sono laureata in lingue e letterature straniere, ma poi ho cambiato strada dedicandomi al giornalismo, sono diventata pubblicista e poi ho virato definitivamente verso il web marketing. Oggi mi occupo di seo, collaboro con il sito di lifestyle eco sostenibile www.greenme.it e ho una grande passione per internet e la cucina. Ho seguito corsi di cucina e panificazione tenuti da Sara Papa e nel tempo libero curo il sito di ricette www.mangioitaliano.com, dedicato agli stranieri che amano la cucina italiana.
Questa voce è stata pubblicata in Come fare..., Pizza, pane e focacce fatte in casa e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>