Buffer

Crostata rustica di amarene con farina integrale e germe di grano

crostata-di-amarene-con-germe-di-granoC’è frolla e frolla, come c’è farina e farina. Quando ho incontrato per la prima volta Sara Papa, in occasione di un corso sul pane, ormai più di un anno fa, ho sentito parlare per la prima volta delle farine macinate a pietra, “che non somigliano neanche lontanamente alla farina che compriamo abitualmente al supermercato, che ha il colore e la consistenza del gesso”.

Nel sentire questo commento, li per li ho pensato: “ecco la solita esagerazione, da prendere naturalmente con le molle!”. Poi, qualche settimana fa, in un vecchio negozio di sementi, ho trovato la farina 1 macinata a pietra, così ne ho presi tre chili e un chilo del tipo integrale (ovvero il tipo 2) per farne una crostata di amarene.
Alla fine, ho constatato con sorpresa e soddisfazione che, in effetti, la farina macinata a pietra non ha nulla in comune con quella del supermercato: è di colore vagamente giallino, più granulosa e con dei piccoli residui di crusca (che naturalmente sono presenti in abbondanza in quella integrale).
E questa volta, oltre ad utilizzare una farina diversa e di qualità, nell’impasto della frolla ho aggiunto anche un paio di manciate di germe di grano, molto ricche di vitamine, specie quella E): alla fine è uscita dal forno una crostata profumatissima e buonissima, dal sapore intenso di grano.

Ingredienti:
250 g di farina integrale
2 cucchai abbondanti di germe di grano
120 g di zucchero di canna
140 g di burro
2 uova piccole
1 bustina di lievito per dolci
2 prese di sale
1 vasetto di marmellata di amarene da 250 g

Preparazione:
1) Ammorbidite il burro fino ad ottenere una consistenza morbidissima (mettetelo qualche secondo nel microonde, ma toglietelo appena inizia a sciogliersi), poi tagliatelo a tocchetti e mettetelo in una terrina, aggiungete la farina unita al lievito e mescolate, poi aggiungete le uova, lo zucchero, le germe di grano e il sale, impastate velocemente con i polpastrelli e fatene un composto omogeneo.

2) Avvolgete la pasta con della pellicola trasparente e conservate in frigorifero per circa 30 minuti.

3) Trascorso questo tempo, accendete il forno 180 gradi, poi riprendete la pasta, mettetene da parte un pezzetto con cui farete le striscette decorative, e stendetela con il mattarello fino ad ottenere uno spessore di circa 1 centimetro.
Con la sfoglia ottenuta, foderate una teglia da crostata ricoperta con carta da forno, riempite il fondo della crostata con uno strato spesso di marmellata di amarene, quindi sistemate i bordi richiudendoli verso l’interno.

4) A questo punto, stendete le striscette decorative e sistematele delicatamente sulla superficie della crostata, premendo leggermente affinché aderiscano bene al bordo, infine infornate per circa 35 minuti.
Una volta ben dorata, sfornatela, lasciate freddare e servite! Apprezzerete così il sapore vero del grano…

Print Friendly

Lascia un Commento