Buffer

Torta paradiso light

torta-paradiso-light
La torta paradiso light? Ebbene sì! Ma chi l’ha detto che se siamo a dieta dobbiamo rinunciare per forza ai dolci? Certo, non potremo partecipare alle gare di “chi si sfonda di più con i pancake?”, ma un dolcetto leggero leggero a colazione non si nega a nessuno!
L’altro giorno ho sperimentato un nuovo pan di spagna a base di yogurt, senza burro, né uova e devo dire che – nonostante l’assenza di grassi animali (perché parliamoci chiaro: sono loro a fare la differenza) il risultato è davvero soddisfacente. Potete presentarla come una torta tradizionale o tagliata in tante monoporzioni

Torta paradiso light: ingredienti per circa 8-10 persone:

150 g di farina 0
50 g di amido di mais
100 g di zucchero
2 yogurt al naturale (oppure al imone o al misto agrumi)
60 ml di olio extra vergine di oliva
1 bustina di vanillina
4 cucchiai di acqua
il succo di un limone
la scorza di un limone
1 bustina di lievito vanigliato per dolci

Per la farcitura:
un albume
1 vasetto di yogurt al naturale cremoso
zucchero a velo

Come preparare la torta paradiso in versione light

  1. Accendete il forno a 180 gradi; poi setacciate la farina, l’amido di mais e mettetele in una ciotola.
  2. In un’altra terrina unite lo yogurt, l’olio, lo zucchero, la scorza di limone e la vaniglia, mescolate con una frusta fino ad ottenere una crema omogenea.
  3. Aggiungete – poca per volta – la farina setacciata e continuate a mescolare: quando l’impasto si asciuga troppo e diventa duro da girare, aggiungete gradualmente l’acqua e il succo di limone.
  4. Quando avrete unito tutta la farina, aggiungete il lievito, mescolate bene e versate l’impasto in una teglia quadrata oliata e infarinata.
  5. Infornate per 35 minuti circa (ma per essere sicuri infilate sempre uno stecchino nella parte centrale della torta, se esce asciutto vuol dire che è cotta, altrimenti lasciatela ancora 2-3 minuti). Poi sfornate, lasciate freddare e togliete il pan di spagna dalla teglia.
  6. A questo punto tagliate via i bordi della torta, tagliatela orizzontalmente ricavandone tre strati; poi versate l’albume in un bicchiere alto e stretto, aggiungete una presa di sale e montate a neve, quindi aggiungete lo yogurt e continuate a montare fino a quando non otterrete una crema omogenea.
  7. Farcite i tre strati con la crema ottenuta, ricomponete la torta, spolverizzate con dello zucchero a velo in superficie, tagliete in tante monoporzioni e servite!

Raccomandazioni per la farcitura:

farcite la torta paradiso solo prima di servirla, altrimenti, la farcitura – essendo priva di grassi- verrà assorbita dal pan di spagna e si asciugherà!

Print Friendly

1 commento

  1. Silvia

Trackback e pingback

    Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

    Lascia un Commento