Buffer

Pane mediterraneo con pomodoro ed erbette

pane pomodoro ed erbetteIl pane fatto in casa ha qualcosa di sublime!
Così qualche giorno fa ho provato a rifarlo con qualche variante: ho aggiunto la passata di pomodoro e qualche erbetta (origano, timo e maggiorana); ho ottenuto così un pane aromatico, profumato e dai colori mediterranei.
E’ molto facile da fare, ma il risultato sarà sorprendente, soprattutto al palato.

Lo potete utilizzare – magari tostando qualche fetta – per accompagnare una zuppa di verdure o di legumi, oppure per impreziosire un piatto di pesce all’acqua pazza, ma anche dei formaggi duri, come il pecorino o la ricotta salata.

Ingredienti per in filoncino:
400 g di farina 0
200 g di farina di kamut
12 g di lievito di birra in cubetto (0 4 di quello liofilizzato)
200 g di passata di pomodoro
100 g di acqua
3 cucchiai di olio
tre prese di sale
erbette a piacere

In una terrina bella capiente unite le due farine setacciate, poi aggiungete il lievito sciolto nell’acqua tiepida, versate la passata di pomodoro e impastate per miscelare bene gli ingredienti, poi aggiungete l’olio e il sale e impastate ancora fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo (durante questa operazione le mani vi diventeranno rosse naturalmente!).

Una volta ottenuta una pasta morbida ed elastica, coprite la terrina con della pellicola e mettete a lievitare per almeno 3 ore (o fino a quando la pasta non avrà raddoppiato il suo volume).

Trascorso questo tempo, accendete il forno a 200 gradi, poi riprendete la pasta, sgonfiatela e rimpastatela per qualche minuto, aggiungete delle erbette a piacere, poi rimpastate nuovamente per distribuirle in modo uniforme nell’impasto.

A questo punto, non resta che dare al filoncino la forma che desiderate, spolverare la superficie con della farina (in modo che la crosta venga bella croccante) e infornare.

Lasciate cuocere per circa 20 minuti a 200 gradi, poi abbassate a 180 e fate cuocere per almeno altri 35 minuti.

Il pane è pronto quando sarà bello dorato in superficie.
Un altro trucco per capire se è cotto è “sentire come suona” all’interno; con le dita date dei colpi secchi sulla superficie del pane (ma attenti a non scottarvi); se il rumore che sentirete vi dà la sensazione che dentro sia vuoto, vuol dire che il filoncino di pane può essere sfornato, se invece emette un rumore “pieno”, significa che deve cuocere ancora.

Una volta sfornato, lasciate freddare sulla griglia e poi servite!

Print Friendly

4 commenti

  1. giada
  2. Giulia
  3. Giulia
    • lacucinadiverdiana

Trackback e pingback

    Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

    Lascia un Commento